Messaggi Popolari Sulla Salute

none - 2018

Uno spray a base di marijuana per il trattamento del dolore richiede l'approvazione della FDA

Rispettiamo la tua privacy.

LUNEDI, 23 gennaio 2012 - Una compagnia britannica ha ha presentato il primo farmaco sviluppato dalla marijuana alla Food and Drug Administration degli Stati Uniti per l'approvazione. Chiamato Sativex e somministrato sotto forma di spray orale, il farmaco contiene due dei componenti più conosciuti della marijuana, delta-9-THC (meglio noto come THC, il principale ingrediente psicoattivo della marijuana) e cannabidiolo, che è stato trovato per avere proprietà antidolorifiche

Sativex è già stato approvato in Canada, Nuova Zelanda e otto nazioni europee (incluso il Regno Unito) per alleviare gli spasmi muscolari associati alla sclerosi multipla. Secondo l'Associated Press, gli sviluppatori del farmaco, GW Pharmaceuticals, sperano di avere il farmaco sul mercato statunitense entro il 2013, con un'indicazione per il trattamento del dolore da cancro.

Se il Sativex è approvato negli Stati Uniti, potrebbe aumentare la pressione sul governo per incoraggiare le compagnie americane a sviluppare altri farmaci basati sulla marijuana. Una versione sintetica di THC, Marinol (dronabinol), è approvata dalla FDA per trattare gli effetti collaterali della chemioterapia come nausea e vomito, così come perdita di appetito e perdita di peso nelle persone con AIDS.

Ma i sostenitori della marijuana medica, come il gruppo Gli americani per un accesso sicuro (ASA) sono preoccupati che avere più prodotti disponibili per le prescrizioni fornirà al governo la giustificazione per vietare l'uso di marijuana. Parlando con la Associated Press, Kris Hermes dell'ASA ha dichiarato: "Nella misura in cui le aziende possono produrre farmaci efficaci che utilizzano i componenti della pianta, è grandioso, ma questo non dovrebbe essere l'accesso esclusivo per le persone che vogliono essere in grado di Usa la marijuana medica. "

Secondo un rapporto dell'Istituto di Medicina del 2011, circa un terzo di tutti gli americani, o più di 116 milioni di persone, vive attualmente con dolore cronico. Ma nonostante molti studi dimostrino i benefici della marijuana medica nell'aiutare i pazienti con dolore, il suo uso è ancora un argomento caldo negli Stati Uniti - recentemente in California, dove la corte suprema dello stato esaminerà se le città e le contee potranno vietare la marijuana medica negozi , nonostante la legalizzazione della droga lì.

Oltre alla California, altri 15 stati e il Distretto di Columbia consentono l'uso di marijuana con la raccomandazione di un medico. E un sondaggio CBS News condotto a fine ottobre 2011 ha rilevato che il 77% degli americani sostiene l'uso della marijuana medica.

Pensi che un farmaco basato sulla marijuana possa essere di grande aiuto per i pazienti con dolore? O dovrebbe concentrarsi sulla legalizzazione della marijuana medica in più stati? Audio disattivato nei commenti. Ultimo aggiornamento: 1/23/2012

Pubblica Il Tuo Commento