Messaggi Popolari Sulla Salute

none - 2018

Mantenere un diario può aiutarti a gestire il dolore

Rispettiamo la tua privacy.

Si dice spesso che la persona più importante in qualsiasi sforzo di gestione del dolore è il paziente . Le persone che vivono con il dolore cronico possono fornire assistenza inestimabile ai loro medici in molti modi, e uno dei più importanti è tenere registri dettagliati del dolore che sentono. Un diario del dolore o un diario possono aiutare i medici a capire la fonte del dolore cronico e le terapie artigianali che ti aiuteranno meglio a gestire il dolore.

Gestione del dolore: ciò che il diario rivela

Tenere un diario può aiutare a scoprire:

  • Possibili inneschi che causano episodi di dolore
  • Cambiamenti importanti nelle tue condizioni
  • Effetti collaterali causati dal tuo dolore, dalle tue condizioni o dai farmaci che ti sono stati prescritti
  • Necessari miglioramenti nel programma dei farmaci
  • Qualsiasi emotivo o problemi psicologici causati dal tuo dolore cronico

Per quanto il tuo diario del dolore possa aiutare i tuoi medici, può aiutarti ancora di più. Mantenere questo record ti dà la capacità di riguadagnare un senso di controllo sulla tua salute, sulla tua vita e sulla gestione del dolore. Attraverso il diario del dolore, puoi:

  • Calcolare i pattern del dolore. Potresti scoprire di avere riacutizzazioni del dolore dopo i pasti, durante determinati tipi di clima o dopo l'attività fisica. Conoscere questi schemi può aiutarti a ridurre al minimo o evitare il dolore.
  • Comprendi meglio ciò che funziona. Questi modelli possono anche darti un'idea di quali terapie alleviare il tuo dolore cronico.
  • Migliora la comunicazione con il tuo medico. Sarai più in grado di rispondere alle domande sul tuo dolore e partecipare in modo più completo alla gestione del dolore se vai dal tuo medico ben armato con le informazioni che hai memorizzato nel diario del dolore.

Gestione del dolore: Cosa Registrare

Non devi fare una nota ogni volta che provi dolore. Potrebbe essere una faccenda travolgente che ti stanca e, peggio, ti fa prestare troppa attenzione al tuo dolore. Gli esperti di gestione del dolore consigliano alle persone di tenere un diario del dolore di fare da una a tre voci al giorno, all'incirca alla stessa ora ogni giorno - mattina, mezzogiorno e ora di andare a letto, per esempio. In questo modo, cadrai nell'abitudine di fare inserimenti regolari ed evitare di scrivere solo quando si verificano riacutizzazioni acute.

Ogni voce nel tuo diario del dolore dovrebbe contenere:

  • La data e l'ora
  • Ciò che hai fatto dall'ultima voce
  • Dove nel tuo corpo hai sentito dolore
  • L'intensità del dolore
  • Quante volte hai sentito il dolore
  • La durata di ogni episodio di dolore
  • Se il dolore è stato interrotto un'attività quotidiana come dormire o lavorare
  • Quali farmaci hai preso durante il periodo e se ti hanno dato sollievo
  • Quali terapie non farmacologiche hai provato a gestire il dolore - ad esempio, yoga, meditazione o aromaterapia - e se hanno aiutato
  • Qualsiasi altra azione che ti ha dato sollievo, come fare una doccia calda, alzarsi in piedi o camminare intorno a
  • Qualunque emozione provata che fosse connessa al dolore

Ricorda che i dettagli più precisi che puoi fornire, meglio è. Segui queste linee guida:

  • Valuta sempre l'intensità del tuo dolore su una scala da 1 a 10, con 1 come nessun dolore e 10 come il peggior dolore immaginabile. Se stai facendo tre inserzioni al giorno, puoi sommare queste valutazioni alla fine della giornata e dividerle per tre per ottenere una valutazione complessiva del dolore per ogni giorno.
  • Usa quante più parole descrittive possibili per aspetti fisici del tuo dolore, come pugnalare, sparare, bruciare, dolere, martellare o palpitare.
  • Sentiti libero di esprimere anche le tue emozioni. Scrivi "Mi sento senza speranza" o "Sono arrabbiato che questo non si fermi" o "Questo non è giusto!" se è quello che senti.
  • Nota se il dolore tende a muoversi, e ciò che sembra farlo muovere.
  • Fornisci descrizioni dettagliate di tutto ciò che tende a influenzare la durata, l'intensità o la frequenza del tuo dolore, nel bene o nel male.

Armato con il diario del dolore, la tua prossima visita dal tuo medico potrebbe essere molto più utile. Aggiornato : 3/4/2010

Pubblica Il Tuo Commento