Messaggi Popolari Sulla Salute

none - 2018

Il farmaco per il blocco immunitario può portare sollievo dal dolore senza dipendenza da oppioidi

Rispettiamo la tua privacy.

GIOVEDI ', 16 agosto 2012 - Potrebbe essere possibile bloccare la dipendenza dagli oppioidi - come dipendenza da eroina e morfina - pur non interferendo con il modo in cui gli oppioidi alleviano efficacemente il dolore, afferma la ricerca appena pubblicata.

Il processo di dipendenza può essere fermato, affermano ricercatori dell'Università di Adelaide, Australia e dell'Università del Colorado, bloccando uno specifico recettore del sistema immunitario, noto come Toll-Like receptor 4 (TLR4). Non solo blocca la dipendenza dal recettore, ma aumenta l'efficacia dei farmaci antidolorifici. La ricerca precedente aveva trascurato il ruolo del sistema immunitario nella dipendenza, dicono i ricercatori nel loro studio, che è stato pubblicato nel Journal of Neuroscience .

"Sia il sistema nervoso centrale che il sistema immunitario svolgono ruoli importanti in creando dipendenza, ma i nostri studi hanno dimostrato che abbiamo solo bisogno di bloccare la risposta immunitaria nel cervello per prevenire le voglie per i farmaci oppiacei ", ha detto in una dichiarazione l'autore dello studio Mark Hutchinson, PhD, della School of Medical Sciences dell'Università di Adelaide.

I ricercatori affermano di essere stati in grado di bloccare la risposta immunitaria alla dipendenza da topi e ratti somministrando il farmaco Narcan ((+) - naloxone), un narcotico comunemente usato per contrastare gli effetti delle overdosi da oppioidi e gli effetti di altri narcotici, ma hanno anche scoperto che mentre Narcan blocca la risposta alla dipendenza, migliora l'effetto antidolorifico degli oppioidi.

"Se blocchi il recettore Toll-Like 4, fai funzionare meglio gli oppiacei per il dolore, ma al stesso il tempo in cui li fai ha meno potenziale di abuso - sono meno gratificanti ", dice la coautrice di studio Linda Watkins, PhD, del Center for Neuroscience dell'Università del Colorado-Boulder.

" Per 60 anni abbiamo provato per separare gli effetti degli oppiacei in termini dei loro effetti analgesici molto potenti dalla loro capacità di essere abusati, e questo è stato molto infruttuoso fino a questo punto, dice Theodore Cicero, PhD., professore di neurofarmacologia in psichiatria alla Washington University, che era non coinvolto nella ricerca su Narcan. "La parte eccitante di questi dati, se possono essere ripetuti, è che potrebbe essere possibile bloccare gli effetti rinforzanti degli oppiacei: se fosse vero, allora avresti il ​​farmaco tanto ricercato che allevia il dolore e non viene maltrattato. "

Dr. Cicerone osserva inoltre che sarebbe saggio aspettare e vedere i risultati del team di ricerca australiano e del Colorado replicati in altri laboratori.Last Aggiornato: 17/08/2012

Pubblica Il Tuo Commento