Messaggi Popolari Sulla Salute

none - 2018

Come gestire il dolore sul lavoro

Rispettiamo la tua privacy.

Come parte del tuo piano di gestione del dolore, il medico potrebbe desiderare di cambiare il

"La prima cosa che chiedo ai pazienti è se si impegnano in una posizione o attività ripetitiva", afferma Naeem Haider, MD, direttore della medicina del dolore acuto e dell'anestesia regionale e assistente professore nel dipartimento di anestesiologia presso il sistema sanitario dell'Università del Michigan ad Ann Arbor. Il movimento ripetitivo contribuisce in modo determinante al dolore del lavoro, insieme a posture scomode e spazi di lavoro poco progettati.

Ecco i migliori approcci per cambiare il tuo ambiente di lavoro:

  • Riduci il movimento ripetitivo. In alcuni casi, puoi ottenere sollievo dal dolore semplicemente prendendo più pause o alternando compiti in modo da non ripetere lo stesso movimento per ore.
  • Scopri come sollevare e trasportare carichi pesanti. Se il tuo lavoro comporta il sollevamento di oggetti pesanti, usa le tue ginocchia, non le spalle, per raccogliere oggetti.
  • Ottieni un nuovo compito. Se necessario, collabora con il tuo medico del dolore per ottenere una valutazione di disabilità che aiuterà il tuo datore di lavoro a sapere come riassegnarti o apportare modifiche a il tuo lavoro.
  • Cambia l'ambiente. Se ti siedi al computer per quasi tutto il giorno, assicurati di avere una sedia ergonomica e che il tuo spazio di lavoro sia all'altezza giusta. La parte centrale dello schermo del computer dovrebbe essere all'altezza degli occhi e la tastiera dovrebbe essere leggermente più alta dei gomiti. Le persone che sono in piedi dovrebbero scoprire le migliori scarpe da indossare e se ci sono strumenti che possono aiutare ad allentare le attività lavorative quotidiane.
  • Cambia i tuoi movimenti Impara gli esercizi che possono aiutare a gestire il dolore e darti un motivo per fare una pausa, come i movimenti della gamma di movimento attiva. Inoltre, scopri i miglioramenti nella postura o nel comportamento che possono migliorare l'affaticamento o la tensione. È anche una buona idea avere un aiuto professionale per sviluppare una routine di esercizi che aumenti la tua forza e flessibilità.

Potresti aver bisogno di un fisioterapista e un terapista occupazionale per aiutarti a apportare le modifiche più appropriate al tuo posto di lavoro. > Comunicare per gestire il dolore

Una volta che hai un piano, dovrai parlare con uno o due dei tuoi colleghi, e il tuo supervisore, sulle tue esigenze.

Questa è una sfida che Haider conosce fin troppo bene. Oltre a consigliare i pazienti sulla gestione del dolore, ha affrontato il dolore correlato all'artrite sin da quando aveva poco più di vent'anni.

"È difficile superare la paura iniziale, ma una volta che sei in un ambiente in cui ti senti sicuro e apprezzato per il tuo lavoro, aiuta ad avere qualcuno che sa quello che stai vivendo ", dice Haider.

I vantaggi di far sapere alle persone ciò che stai passando includono:

Più supporto per la flessibilità del tuo lavoro potrebbe essere necessario

  • Condivisione del lavoro più efficace da parte dei colleghi
  • Miglioramento del morale all'interno del tuo team
  • Maggiore autostima per te
  • Rischio ridotto che ti arrenderai semplicemente nel fare i cambiamenti necessari al lavoro e uscire il tuo lavoro
  • Ecco alcuni suggerimenti per iniziare:

Condividi quello che ti serve.

  • Lasciare che le persone sappiano del tuo dolore può essere più facile se puoi anche dare loro dei modi specifici per alleviare il dolore. Spiega i motivi.
  • Se stai chiedendo un cambiamento nell'orario di lavoro, nuove assegnazioni di compiti o il riorganizzazione del tuo spazio di lavoro, aiuta a spiegare come queste modifiche andranno a beneficio delle tue prestazioni lavorative. Inizia in piccolo.
  • Se sei nervoso, parla prima con il tuo collega di lavoro più fidato. Questo ti aiuterà a esercitarti a parlare del tuo dolore e ti fornirà un valido supporto morale quando dovrai parlare con altri attorno ai quali potresti non sentirti più a tuo agio. Arruola l'aiuto del tuo medico.
  • La maggior parte delle conversazioni può avvenire senza coinvolgere il medico. Tuttavia, gli specialisti del dolore possono creare lettere per conto dei loro pazienti per spiegare ai supervisori e alle risorse umane perché sono necessari alcuni cambiamenti. Far fronte al dolore esistente

Oltre alle regolazioni di cui sopra, avrai anche bisogno di avere un Strategia in atto per i problemi di dolore che emergono nel momento:

Trattare i sintomi del dolore.

  • Haider consiglia l'uso di antinfiammatori non steroidei (FANS), come l'ibuprofene seguito dal paracetamolo, per ridurre i ceppi lombari di base. Se questo approccio non aiuta, potresti aver bisogno di farmaci con prescrizione medica. Gestire le emergenze dolorose
  • Sfortunatamente, anche con il piano migliore, potresti sperimentare "dolore intenso" - il dolore che si presenta anche se hai seguito il tuo istruzioni del medico per quanto riguarda i farmaci - o si potrebbe peggiorare il dolore spostandosi accidentalmente nella direzione sbagliata. In genere, non è possibile assumere una dose aggiuntiva di antidolorifici senza l'approvazione del proprio medico. Preparare i collaboratori per la possibilità che potrebbe essere necessario prendere una pausa improvvisa. Tieni un elenco di numeri di telefono per la tua squadra medica e qualcuno che può venire a prenderti se hai bisogno di un passaggio a casa o in una clinica. Ciò che aiuterà di più, dice Haider, sta rivedendo le tue aspettative. Mentre molte persone possono imparare a gestire il dolore in modo efficace, aumenterai lo stress solo se ti aspetti di lavorare allo stesso livello di prima del dolore. Invece, cerca di fare del tuo meglio e mirare a fare un po 'meglio ogni giorno. Ultimo aggiornamento: 11/10/2010

Pubblica Il Tuo Commento