Messaggi Popolari Sulla Salute

none - 2018

Come il dolore cronico influenza le relazioni

Rispettiamo la tua privacy.

Il dolore cronico ha un effetto a catena - non solo ti spezza la vita e ti costringe a gestire dolore, cambia anche le tue relazioni personali. Le interazioni con il coniuge, i figli, la famiglia e gli amici cambiano in modi grandi e piccoli a causa delle limitazioni fisiche e della tensione emotiva derivante dal vivere con dolore cronico.

Una parte della gestione del dolore comporta l'accettazione di questi cambiamenti e il loro utilizzo per formare rapporti migliori e più stretti con quelli che ami. Imparando a far fronte meglio, sarai in grado di gestire il dolore e mantenere amici e famiglia vicini.

Vivere con il dolore cronico: mantenere i rapporti

L'effetto del dolore cronico sulle tue relazioni dipende in gran parte dalla quantità di dolore sei in, così come come ti rapportano con ogni persona nella tua vita:

  • Il tuo coniuge. I partner di coloro che si sottopongono alla gestione del dolore cronico affrontano sfide incredibili. Le relazioni intime con un coniuge possono essere difficili, a seconda della fonte e dell'intensità del dolore. Un coniuge può anche dover assumere maggiori responsabilità familiari e parentali poiché la persona che vive con dolore cronico diventa meno in grado di funzionare. Le preoccupazioni per il denaro dovute alle spese ospedaliere e al reddito ridotto possono porre ulteriore stress al rapporto.
  • Bambini. Può essere sconvolgente per i bambini vedere un genitore nel dolore cronico. Possono essere confusi su cosa sta succedendo, e ansiosi perché il loro futuro sembra molto incerto. Possono anche provare rabbia nel non essere disponibili come lo erano una volta, o nel senso di colpa se assumono di aver fatto qualcosa per causare il tuo dolore.
  • Famiglia e amici. Le persone che vivono con dolore cronico spesso si ritirano dalle relazioni esterne la loro famiglia immediata, che può portare all'allontanamento da altri familiari e amici. I tentativi di protendersi possono essere respinti se la persona sta vivendo una crisi di dolore o ha subito una diminuzione dell'autostima a causa della malattia.

Vivere con il dolore cronico: rimanere in contatto

Strategie di coping che possono aiutare le persone che vivono con dolore cronico a stare vicino ai loro cari includono:

  • Trova un equilibrio comunicativo. Le persone nella tua vita devono sapere come ti senti. Rimanere in silenzio non farà che sentirsi estraniati da te. D'altra parte, condividere troppo può farli sentire sopraffatti, impotenti o depressi. Prova a trovare il giusto equilibrio. Tieni presente che sarà diverso per ogni persona nella tua vita.
  • Discuti la tua sessualità con il tuo coniuge. Il dolore cronico non preclude il rapporto sessuale, ma può significare che è necessaria una maggiore pianificazione. Fai piani per incontri che si adattano al tuo programma di farmaci e al flusso e riflusso del tuo dolore quotidiano. Non aver paura di sperimentare nuove posizioni per fare l'amore se la tua posizione preferita ora causa troppo dolore.
  • Evita di cancellare i piani con gli amici. Non lasciare che il dolore cronico ti impedisca di interagire con gli amici. Annullare i piani può essere deludente per tutti gli interessati, quindi se riesci a gestire un certo livello di attività con il tuo dolore, dovresti.
  • Assumi responsabilità familiari gestibili. Se ti trovi incapace di eseguire certe faccende che erano una volta il tuo responsabilità, sostituirli con nuove attività che è possibile eseguire. Questo ti manterrà un membro attivo e contribuente della tua famiglia.
  • Chiedi aiuto. Dare ai tuoi cari la possibilità di aiutarti in qualche modo può farli sentire più vicini a te. Spesso vogliono dare una mano, ma non sono sicuri di come offrire per paura di offenderti. Se hai problemi con un'attività o lavoretti, chiedi loro di dare una mano.

Affrontare il dolore cronico può essere frustrante, ma comunicare e stare vicino ai tuoi cari ti aiuterà a far fronte alla vita quotidiana. Aggiornato: 2013/12/06

Pubblica Il Tuo Commento