Messaggi Popolari Sulla Salute

none - 2018

Pericoli nascosti nelle comuni pasticche del dolore

Rispettiamo la tua privacy. I farmaci presi da milioni di americani ogni giorno possono hanno gravi effetti collaterali già dalle prime settimane di utilizzo. Roba Swan / Getty Images Vedi altre pietre miliari >>

La Food and Drug Administration (FDA) quest'anno ha rafforzato un avvertimento esistente che uno dei più i tipi comunemente usati di pillole per il dolore possono avere gravi effetti collaterali.

I farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS) sono presi ogni giorno da milioni di americani per curare qualsiasi cosa, dal mal di testa all'artrite. Ma la FDA avverte che possono aumentare il rischio di avere un infarto o ictus.

I FANS sono disponibili senza ricetta e sotto forma di prescrizione. Le forme comuni includono ibuprofene e naprossene.

Questi farmaci agiscono bloccando le sostanze chimiche nel corpo chiamate prostaglandine, che causano dolore e infiammazione. Ma, come spiega Tamas Peredy, MD, direttore sanitario del Florida Poison Information Center del Tampa General Hospital in Florida, le prostaglandine "sono usate anche dall'organismo per promuovere un sano sistema cardiaco". Quindi bloccarle può "aumentare il rischio di eventi avversi cardiaci. "

La FDA avverte che possono verificarsi gravi effetti collaterali" già dalle prime settimane di utilizzo di un FANS, e il rischio potrebbe aumentare man mano che le persone assumono i FANS. "

" I pazienti assumono questi farmaci sono innocui perché puoi prenderli dallo scaffale senza una prescrizione ", afferma Robert Quinet, MD, direttore del programma di reumatologia presso l'Ochsner Medical Center di New Orleans. "La FDA sta enfatizzando che non sono al sicuro come pensi."

Quindi cosa puoi fare per gestire il dolore o la febbre in modo sicuro? Discutere le opzioni di trattamento con il proprio medico. La chiave, dice il dottor Peredy, è "lavorare con il medico su un piano per gestire il dolore in modo efficace e senza causare ulteriori danni al tuo corpo".

Prossimo traguardo: Cambiamenti nelle linee guida alimentari Ultimo aggiornamento: 24/11/2015

Pubblica Il Tuo Commento