Messaggi Popolari Sulla Salute

none - 2018

Gli antidepressivi sono collegati ai minori rischi di morte e malattie cardiache

Rispettiamo la tua privacy. La ricerca mostra che gli antidepressivi sono stati associati a un rischio cardiovascolare inferiore del 53%. Immagini piccole

FATTI RAPIDI

Se ti senti spesso infastidito sentendoti giù, triste o senza speranza, potresti avere la depressione.

Il trattamento della depressione è legato a una vita più lunga ea un cuore più sano.

Le persone la cui depressione era più grave beneficiavano maggiormente dell'antidepressivo terapia

Nel primo studio per esaminare gli effetti di entrambi gli antidepressivi e statine sul rischio di malattie cardiache, i ricercatori hanno scoperto che l'uso di antidepressivi era più strettamente legato a una vita più lunga e alla salute del cuore rispetto alle statine, nelle persone che avevano da moderato a grave depressione.

Per chi era nello studio, il rischio di morire, di essere diagnosticato di recente con una malattia cardiaca o di avere un ictus era del 53% inferiore per le persone con diagnosi di depressione e che assumevano farmaci antidepressivi. (I ricercatori non hanno riportato quali marche specifiche di antidepressivi le persone stavano prendendo.)

La ricerca è stata presentata alla riunione annuale dell'American College of Cardiology a San Diego, in California, da Heidi Thomas May, PhD, MSPH, un cardiovascolare epidemiologo presso l'Intermountain Heart Institute di Murray, Utah, e pubblicato nel marzo 2015 Journal of American College of Cardiology . I dati sono stati raccolti su un periodo di tre anni dalle cartelle cliniche di oltre 26.000 pazienti a Intermountain, ciascuno dei quali ha preso un semplice questionario di screening della depressione.

I risultati hanno mostrato che le persone con la depressione più grave hanno beneficiato maggiormente della terapia antidepressiva, e coloro che avevano solo sintomi di lieve depressione non mostravano alcuna riduzione del rischio di malattie cardiache.

I ricercatori hanno anche scoperto che l'uso di statine, da solo o in combinazione con antidepressivi, non riduceva i rischi di morte, malattie cardiache o ictus nei pazienti con moderata a grave depressione. Ciò è stato particolarmente sorprendente perché le statine hanno una lunga storia di uso nelle malattie cardiache e nella prevenzione dell'ictus.

Trattare la depressione per una vita più lunga

L'inatteso legame tra antidepressivi e durata della vita nelle persone depresse sottolinea la connessione tra umore e cuore salute.

"Credo che tutti noi abbiamo una connessione molto stretta tra il nostro cervello e il nostro corpo. Questa connessione cuore-cervello può svolgere un ruolo significativo nella capacità di un paziente di combattere le malattie cardiovascolari ", afferma il cardiologo Kevin Campbell, MD, FACC, un assistente professore presso la School of Medicine dell'Università del North Carolina a Raleigh, e proprietario di K-Roc Consulenza

"Questo studio fornisce ulteriori prove del fatto che non dobbiamo concentrarci solo sulla salute del cuore dei nostri pazienti - dobbiamo trattare l'intero paziente per combattere le malattie", afferma il dott. Campbell, che non è stato coinvolto nello studio.

La depressione è intimamente associata alle malattie cardiache: una condizione comune dopo l'infarto, la depressione raddoppia anche la probabilità di avere un infarto per le donne più giovani. "I pazienti con umore positivo e prospettive migliori tendono a fare meglio dopo un attacco di cuore ", Sostiene Campbell.

Il trattamento per la depressione può aiutare. "Quando i pazienti si sentono meglio, hanno maggiori probabilità di impegnarsi nella propria assistenza sanitaria e sono in grado di sviluppare migliori capacità di coping per affrontare lo stress e la depressione", dice Campbell, che ha visto risultati positivi nei pazienti con insufficienza cardiaca che sono stati trattati per la depressione,

  • Classe di insufficienza cardiaca migliorata (una misura della funzione cardiaca)
  • Minori ammissioni ospedaliere
  • Migliori prognosi

Cita un nuovo rapporto di ricerca dalla Scuola di Medicina dell'Università di Filadelfia di Philadelphia, che mostra che l'antidepressivo Paxil (paroxetina) insufficienza cardiaca inversa negli studi sugli animali.

"In genere io tratterò semplicemente la depressione usando i farmaci SSRI (inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina)", affermano Campbell: gli SSRI comunemente usati includono Celexa (citalopram), Lexapro (escitalopram), Luvox (fluvoxamina), Paxil (paroxetina), Prozac (fluoxetina ), e Zoloft (sertralina), Campbell afferma: "Se il paziente sembra avere una malattia più significativa e complessa e sento che trarrebbe beneficio dalla terapia verbale, spesso mi riferirò a loro per un counseling."

Un approccio sistematico a Depressione nei pazienti con cardiopatia

"A volte i pazienti non riconoscono di avere sintomi depressivi", dice il dott. May sulle implicazioni del suo studio. "Pertanto, è importante che i familiari parlino con loro delle loro osservazioni. il paziente preferisce, magari avere un familiare che li accompagna nella loro visita per aiutarli a parlare con il loro fornitore del modo in cui si sentono. "

Una percentuale inaspettatamente ampia delle persone nel suo studio (20 percento) era moderata a grave depressione. Ma solo l'8% delle persone più colpite dalla depressione stava assumendo farmaci antidepressivi, il che solleva la questione se la depressione sia adeguatamente diagnosticata e curata.

"Penso che stia migliorando, ma c'è ancora spazio per miglioramenti" dice maggio. "Con l'avanzare della ricerca che sostiene la depressione come un fattore di rischio forte e indipendente per le malattie cardiovascolari, i fornitori stanno facendo un lavoro migliore per cercare di schermare e curare la depressione."

Il trattamento della depressione migliore inizia con un piano che inizia prima il dottore vede persino i suoi pazienti. "All'interno di Intermountain Healthcare è stato sviluppato un modello di processo assistenziale a livello di sistema", afferma May. "In questo modello, viene fornito un piano clinico ai medici di assistenza primaria su chi e quando eseguire lo screening, come interpretare i risultati e opzioni di trattamento in base ai risultati del questionario. "Dice che questa iniziativa garantisce ai pazienti la migliore assistenza possibile.

Come si conosce la depressione?

Se si risponde affermativamente a una delle due domande di screening della depressione elencate di seguito, una discussione con il tuo medico sulle tue opzioni, dice Suzanne Steinbaum, MD, FACC, cardiologo e direttore della salute del cuore femminile al Lenox Hill Hospital di New York, che non è stato coinvolto nello studio.

  1. Nel passato due settimane, sei stato spesso infastidito dal sentirti giù, depresso o senza speranza?
  2. Nelle ultime due settimane, ti sei spesso preoccupato di provare poco interesse o piacere nel fare cose che normalmente ti piacciono?

Dr. Steinbaum concorda sul fatto che la depressione è spesso intrecciata con le malattie cardiovascolari, quindi spesso suggerisce ai pazienti di farsi aiutare da un assistente sociale, uno psicologo o uno psichiatra. Nella sua pratica di cardiologia, ogni paziente compila una forma di salute che include domande psicosociali, il questionario sulla salute del paziente, la scala di stress percepito e il questionario a due domande di cui sopra.

"Insieme a suggerimenti per la gestione dello stress e bisogni psicosociali, probabilmente dal 40 al 50 percento dei miei pazienti riceveranno dei rimandi per affrontare la loro salute mentale, con la consapevolezza che a meno che la mente non stia bene, il cuore non può essere sano, "dice Steinbaum.

" Quando le scelte sane non sono una priorità o sono difficile da sostenere [da un malato di cuore], a volte è dovuto alla depressione. Ad ogni visita, chiedo al paziente come si sente, non solo fisicamente, ma anche mentalmente ", dice.

Per lei, trattare la depressione è una parte essenziale della gestione della malattia cardiovascolare di un paziente." Anche se non ha è stato elencato come un importante fattore di rischio per le malattie cardiache e non fa parte dell'analisi del rischio di Framingham, è stato chiaramente dimostrato che la depressione aumenta il rischio di malattie cardiache ", afferma Steinbaum.

RELATED: The Heart Attack and Depression Link

Per il bene del cuore, sollevate i problemi di umore

"Lo stigma della malattia mentale e della depressione deve essere messo da parte dai pazienti e dai medici", sottolinea Steinbaum, aggiungendo che chiunque può iniziare la discussione. chiedere, quindi i pazienti devono chiedere aiuto: se i pazienti non sollevano il problema, i medici devono essere disposti a discutere la conversazione potenzialmente difficile con i loro pazienti. "

La comunicazione aperta può dare al paziente l'aiuto di cui ha bisogno. "La soluzione potrebbe essere semplice come un farmaco, e questa discussione è una parte essenziale di un piano di cura globale per la prevenzione e la gestione cardiovascolare", dice Steinbaum, aggiungendo: "Questo aiuto potrebbe essere salvavita, specialmente per coloro che soffrono di moderata a grave depressione. "

Ultimo aggiornamento: 16/12/2015

Pubblica Il Tuo Commento